Dolce casetta delle bambole 

Una cosa vi dico: mi sono innamorata!!! Un progetto così mai avrei pensato di riuscire a realizzarlo in vita mia, ma con l’aiuto della mia amica E. siamo riuscite in questa impresa! La devo troppo ringraziare!!! Di cosa sto parlando? Abbiamo creato una piccola casa delle bambole da poter portare sempre con se!! Sarà piena di difetti, imprecisioni e dettagli strampalati, ma solo noi sappiamo quanto Amore racchiude questo progetto! L’ho pensato per A., la mia dolce figlioccia che domani compirà tre anni. È già una piccola donnina e son sicura si divertirà un mondo a dare vita a questa bambolina pensata appositamente per lei! Vi ho un po’ incuriositi? È il momento di mostrarvela… tadaaaaan!!!


C’è una bambolina tutta colorata, con i capelli rossi e due fiocchetti, un micetto tutto nero che vive con lei, una cucina con cassetti contenitori e perfino un forno che si apre e si chiude. Nella sua cameretta c’è un armadio a due ante apribili che contiene una gonnellina nuova e nel suo lettino, corredato di un morbido cuscino, si può infilare tutte le volte che vuole! Una vasca da bagno dove potersi lavare per bene e una sala da pranzo dove gustare una meravigliosa Apple Pie appena sfornata. La adorooooooo! Vorrei tenerla con me per giocarci ancora un po’… ma è pronta per spiccare il volo!!!

Torta di mars

E cosi ci sono cascata anche io… avevo  giurato, mai e poi mai farò questa torta! Mi piace un sacco, ma è troppo calorica, non posso permettermi questo sgarro. Ma (c’è sempre un ma nelle storie migliori) avevo dei cereali al cioccolato avanzati, degli snack nel carrello della cucina… e il patatrak è stato inevitabile!


Per fortuna l’ho portata a cena da amici e così oggi non ho avuto il bis… anche se ne valeva davvero la pena!!!

La ricetta fa un po’ ridere, perché è davvero facilissima. Tre gli ingredienti: 

200 gr di riso soffiato o cereali al cioccolato;

300 grammi di mars (snack al cioccolato e caramello);

Burro 80 gr.

In un pentolino far sciogliere a bagnomaria il burro con i mars, mescolando accuratamente il composto. Una volta ottenuta una crema liscia, unirla velocemente ai cereali mescolando delicatamente. Stendere il composto in una teglia prima che il cioccolato si solidifichi nuovamente. Lasciar raffreddare in frigo per un paio di ore. Guarnire a piacere. 

Vellutata di zucca e patate 

Confort food lo chiamano… ed è vero. Anche per me non potrebbe esserci piatto più casereccio. Ho seguito la ricetta letta qui: http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-crema-di-zucca-e-patate-con-bimby/60473/ devo dire l’ho trovata molto gustosa! Ho aggiunto in superficie, una volta impiattata la vellutata, una dadolata rustica di verdure ripassate in padella con delle foglioline di timo aromatiche. 

Ed è subito autunno!!! 

Corona d’autunno 

In questi giorni d’autunno mi è venuta l’ispirazione per confezionare una corona da appendere alla porta, fatta con i fiori dell’ortensia. Vedendo i fiori ormai secchi fra i cespugli li ho raccolti e annodando rametto dopo rametto su una piccola corona di legno, ho realizzato questa ghirlanda. Ora troneggia sulla porta della nostra casetta in giardino e devo dire di essere molto soddisfatta del risultato ottenuto. 

Vermicelli di riso e verdure saltate

Ricetta facilissima, vegetariana, senza glutine e davvero gustosa!

Dosi per 4 persone. Tagliate una cipolla rossa e fatela soffriggere a fuoco alto in una casseruola. Aggiungete pian piano tutte le verdure tagliate alla julienne: 5/6 carote, 1 peperone rosso, 1 peperone verde, 1 peperone giallo, 6 zucchine di media misura, foglioline di timo fresco e santoreggia. Mescolate di tanto in tanto. Cuocete non troppo, le verdure devono essere ancora croccanti e non lesse. A parte preparate una bacinella con acqua tiepida salata e mettete in ammollo 4 nidi di vermicelli di riso per 4 minuti. Scolate e impiattate. Buon appetito!!!

Stage di Yoga al mare… Un sogno!

Lo scorso we, insieme alla mia  maestra di yoga e ad altre 3 compagne di viaggio, mi sono recata al mare per uno stage di yoga. La meta: S.Stefano al mare, in Liguria. Due giorni magnifici, Che mi resteranno nel cuore. Complice la tranquillita’ di settembre e le belle giornate di sole, tutto e’ stato perfetto. E così: silenzio, relax, yoga all’alba, saluto al sole, spiaggia e mare. 

Abbiamo avuto modo di visitare anche Imperia e di passare una bellissima serata a Montecarlo.

Vellutata di carciofi e rosa di salmone

Con l’arrivo dell’autunno, diamo il benvenuto anche alle mie amate vellutate. Oggi condivido con voi questa, preparata qualche sera fa. 

Ingredienti:

Brodo vegetale 1 l

Carciofi a spicchi surgelati 700 g

Cipolla o porri  180 g

Patate 300 g

Olio di oliva extravergine 50 g

Timo 4 rametti

Procedimento: Ho fatto appassire in una pentola capiente  la cipolla con l’olio. Successivamente ho aggiunto i carciofi surgelati gia’ puliti e tagliati a spicchi, le patate a dadini e il brodo. Coperto e fatto andare a fuoco lento per 45 minuti. Ho aggiunto le foglioline di timo, aggiustato con sale e pepe e frullato benissimo il tutto. Passato al colino per eliminare gli eventuali filamenti del carciofo rimasti e impiattato. Ho adagiato sulla superficie una rosa di salmone affumicato e dell’erba cipollina tritata finemente al coltello.