Nella mia vita precedente

Con quest’oggi ho deciso di dedicare un pò di tempo a questo nuovo blog che, pur essendo nuovo è già pieno di ragnatele. Com’è possibile? Quando ti sembra che il tempo ti scorra via dalle dita, ricordati che sei tu padrone della tua giornata e Dio padrone del tuo tempo. Questo è il motto che più sento mio in questo momento. E da qui, ripartirò. E’ deciso. Sarà quest’aria di vacanza ormai alle porte, sarà che piuttosto di sistemare la camera dei segreti penso già ad itinerari oltre confine, tra stinchi di maiale, fiumi di birra, deliziosi castelli e ingegnosi lego, sarà e… punto. E’ giunta l’ora. La mia memoria è sempre più debole e io, con lei, più svampita. Non si possono lasciar scorrere così le cose senza fissarle da qualche parte. Siano immagini, parole, profumi, sensazioni. Devo. Ma da dove partire? mhm… avevo deciso di prendere la mia chiavetta usb e attingervi foto a caso di qualche evento dell’ultim’ora, pensavo di averla nella borsa e invece? Che fine ha fatto? secondo voi me lo ricordo? pff.. non cambierò mai. P dice che sono disordinata. Ed è vero. Non riesco a darmi un metodo, è oltre il mio dna e il problema è che non riesco a conviverci. Ma anche qui devo. No, non è questione solo di dovere. Ne va del mio orgoglio. Perchè in fondo anche a me piacciono le cose ordinate, pulite, al loro posto.. è la fatica che si fa per mantenerle tali che mi fa storcere il naso, da pigra quale sono. Nella mia vita precedente ero un gatto, come posso ora diventare una laboriosa formica?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...